Merlot

Quantità:
Prezzo unitario 3.99 € sconto 0 %
Prezzo: 3.99
IVA inclusa

[Tabella dei prezzi]

Merlot

È il vitigno più coltivato in Francia (117.354 ha nel 2006); portato in Italia nel 1880, si è diffuso dapprima nelle Tre Venezie e successivamente anche negli ambienti più meridionali d’Italia.

Caratteri ampelografici:

  • I biotipi che la compongono si differenziano fra loro per la fertilità e per la forma del grappolo. Germoglio ad apice espanso, lanuginoso, verde-biancastro. Foglia media, pentagonale, quinquelobata, lembo ondulato, bolloso, verde non carico, relativamente tomentoso anche sulla pagina inferiore.
  • Seno peziolare a U.

Grappolo

Grappolo medio, piramidale, alato, più o meno spargolo, con peduncolo verde più o meno rosato.

Acino

  • Acino medio, rotondo, di colore blu-violaceo.
  • Buccia di media consistenza, pruinosa.
  • Polpa succosa, dolce, di sapore erbaceo più o meno intenso.

Attitudini colturali:

  • Vitigno mediamente vigoroso a portamento semieretto.
  • Tralci ad internodo corto con vegetazione complessivamente equilibrata.
  • Si adatta ai diversi tipi di terreno e di clima esclusi quelli eccessivamente caldi e siccitosi se non supportati da frequenti irrigazioni.

Allevamento e potatura:

  • Si adatta alle diverse forme di allevamento e di potatura.
  • Si alleva pertanto con facilità anche nelle forme libere totalmente meccanizzabili, preferendo comunque potature medie con 4-5 gemme o lunghe (8-10 gemme).
  • Produzione: abbondante e costante; a parità di carica di gemme è più produttivo nei sistemi a potatura lunga rispetto alla corta.

Fenologia

  • Epoca di germogliamento: media.
  • Epoca di maturazione: media.

Sensibilità alle malattie e alle avversità:

  • Scarsa, sensibile alla peronospora del grappolo e al marciume acido.
  • Abbastanza sensibile ai freddi invernali.

Potenziale enologico:

  • Dà vini di una certa finezza e tipicità, di colore rosso rubino abbastanza intenso e di caratteristico sapore leggermente erbaceo, alcolico, fruttato, aromatico, di acidità
  • tendenzialmente bassa.
  • Nelle zone collinari e ben esposte verso nord si ottiene un ottimo vino fine anche se non da grande invecchiamento.
  • In uvaggio o taglio con i Cabernets ne può completare la qualità.

Cloni in moltiplicazione:

Cloni francesi: Inra-Entav 181

Altre piante di vite: